Coronavirus

In merito alla diffusione della malattia infettiva COVID-19, si richiede a tutti i soggetti che presentano sintomi influenzali o para influenzali o che sono entrati in contatto, negli ultimi 14 giorni, con persone provenienti da zone a rischio, di NON recarsi presso la Casa della Salute e gli ambulatori medici periferici anche se esclusivamente per prescrizione di farmaci o servizio CUP ma di CONTATTARE il proprio medico.

Vi chiediamo la massima collaborazione; frequentare in maniera inappropriata uno studio medico o un pronto soccorso può esporre tutti ad un rischio inutile!
Restiamo a disposizione per qualsiasi informazione.

La Ausl Toscana sud est ha attivato il numero verde 800.579579 con servizio di interpretariato anche in cinese e la casella di posta dedicata a tutti coloro che rientrano dalla Cina: rientrocina@uslsudest.toscana.it

Coronavirus, alle Aziende Sanitarie arrivano le indicazioni dal Ministero

La Sud Est è pronta ma il Ministero definisce il rischio “moderato”

AREZZO – Aziende sanitarie, Ministeri, Ordini professionali di medici ed infermieri, Enti Locali: il Ministero della Salute ha inviato a tutti una nota che definisce il rischio medio e dà direttive per l’identificazione di un caso sospetto di infezione da coronavirus.

La Asl Toscana sud est ha già inoltrato la puntuale comunicazione a tutti gli ospedali (dove particolare importanza ricoprono, in questi casi, i reparti di Malattie Infettive, i Laboratori e i Pronto Soccorso), agli ambulatori per viaggiatori, a tutti i medici di famiglia e pediatri affinché siano pronti, in ogni caso, a riconoscere la sintomatologia della polmonite da coronavirus su persone che provengono dalla Cina e che presentino difficoltà respiratorie, tosse secca, febbre. Tutte le strutture sono anche pronte alla sorveglianza su eventuali “contatti” segnalati dal Ministero.

“Non vi è alcun elemento, per adesso, che possa far presagire una pandemia – afferma il Direttore del Dipartimento di Prevenzione della Sud Est Maurizio Spagnesi – Ma l’esperienza fatta con la Sars ci ha dimostrato che tenendo alti i livelli di attenzione, i virus si possono ben contenere. Fondamentali sono sempre le norme di prevenzione igienico sanitaria  (come coprirsi la bocca quando si tossisce e lavarsi spesso le mani), che sono doppiamente utili in questa fase di picco influenzale e che rimangono la forma più semplice e migliore di tutela per la salute individuale e pubblica”.

Fonte: https://www.uslsudest.toscana.it/comunicati-stampa/coronavirus-alle-aziende-sanitarie-arrivano-le-indicazioni-dal-ministero

Campagnia Vaccinazioni 19/20

L’importanza del Vaccino

Durante il periodo autunnale il Servizio Sanitario della Toscana offre gratuitamente alle persone a partire dai sessantacinque anni e ai soggetti a rischio di qualsiasi età la vaccinazione antinfluenzale. Il virus dell’influenza può portare complicanze anche gravi, ecco perchè la vaccinazione antinfluenzale rappresenta un’importante misura di protezione per se stessi e per gli altri. Il vaccino è efficace e sicuro, è sottoposto a verifiche e controlli continui e la possibilità che si verifichino effetti indesiderati è molto rara. I sessantacinquenni ed i soggetti a rischio potranno vaccinarsi gratuitamente anche contro lo pneumococco e contro l’Herpes Zoster. Entrambe queste due vaccinazioni possono essere somministrate in qualsiasi periodo dell’anno.

La trasmissione del virus dell’influenza tra le persone avviene attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche mediante il contatto con le mani contaminate dalle secrezioni respiratorie. Le seguenti misure di igiene e protezione personali si aggiungono alla vaccinazione antinfluenzale che rappresenta il mezzo più efficace per prevenire la malattia:

1) lavarsi le mani, in assenza di acqua puoi usare gel alcolici;

2) buona igiene respiratoria: coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, usare il fazzoletto di carta e gettarlo nel cestino;

3) se possibile, rimanere in casa in presenza di malattie respiratorie febbrili, specialmente nella fase iniziale;

4) evitare di toccarsi occhi, naso o bocca, i virus possono diffondersi quando vengono toccate superfici contaminate.

Orario Vaccinazioni

Lunedì
9:30 – 12:30, 17:00 – 19:00
Martedì
9:30 – 12:30, 17:00 – 19:00
Mercoledì
9:30 – 12:30, 17:00 – 19:00
Giovedì
9:30 – 12:30, 17:00 – 19:00
Venerdì
9:30 – 12:30, 17:00 – 19:00
Sabato
Chiuso
Domenica
Chiuso